Ho praticato la Riflessologia Plantare e offerto valutazioni iridologiche di un certo livello per alcuni anni. Da subito , ho capito che dietro a ogni problema fisico, esiste una corrispondenza emozionale.

Questa è in grado di alterare la percezione di se stessi. Interrompe la capacità di agire liberamente e affrontare la vita come vorremmo. Ci ritroviamo nella condizione di avere la nostra bioenergia bloccata.

In questa situazione, il circuito tra piano energetico e piano dell’equilibrio fisico si interrompe. Conseguenza: siamo bloccati a livello mentale e/o a livello emozionale.

Spesso la mente prova a giustificare questo “blocco energetico”. Tuttavia, cade spesso in errore.

Non sempre ciò che pensiamo sia la causa di questa condizione lo è per davvero.

Le persone comuni non si rendono conto che anche dietro a un problema organico, c’è un blocco che proviene dal livello mentale-emozionale. Spesso non se ne rendono conto neanche alcuni Operatori del benessere che dovrebbero essere quelli più consapevoli in materia.

Alcuni danno la totale responsabilità alle Convinzioni Limitanti o Credenze negative. Anche queste ultime sono responsabili dell’interruzione del libero fluire dell’energia. Tuttavia, non sono le sole espressioni simboliche che rappresentano i blocchi emozionali.

Di certo in ambito olistico e di crescita personale sono le più conosciute perché più semplici da comprendere e da verificare con un Test Kinesiologico.

Infatti, ne hanno fatto il loro fondamento tecniche come l’Equilibrio Emozionale di Roy Martina, lo Psych-K tanto citato da Bruce Lipton, il Theta Healing di Vianna Stibal e molte altre derivazioni.

Per me…

Sono convinto che ogni Operatore Olistico debba avere un metodo strutturato per leggere l’energia emozionale irrisolta e aiutare la persona a sbloccarsi.

Io me ne sono reso conto molto presto. Sono stato immediatamente affascinato dall’aspetto psicosomatico che riscontravo nel mio lavoro come infermiere e poi nel corso degli studi di naturopatia.

Questo è ciò che mi ha fatto sentire il forte richiamo verso le tecniche emozionali.

Ne ho provate diverse.

Sulla carta ce ne sono tante che sembrano belle e fantastiche negli effetti. Tante novità che incuriosiscono e che potrebbero illudere di fare la differenza se utilizzate su quelle persone che hanno dei limiti, che non riescono in qualcosa, che non sono in grado di realizzarsi nella loro vita.

Tante che ho sperimentato consistevano in metodi come:

  • “tocchi il punto e si blocca l’energia”
  • “visualizzi il colore e liberi le emozioni sepolte”
  • “respiri in questo modo per liberarti del passato” o simili.

Dal mio punto di vista tante funzionano in modo limitato perché manca l’ingrediente principale: la Consapevolezza Cosciente Analogica.

Un conto è illuminare con un faretto una stanza di 100mq nella speranza di vedere dove ti è caduto un ago e un altro conto è puntare tutta la luce sul tappeto dove l’ago ti è caduto.
Individuare con precisione il vero motivo che crea stress a livello neurologico fa tutta la differenza del mondo.

Ecco perché oggi aiuto le persone ad ottenere uno “sblocco emozionale” attraverso il Protocollo KERD, un metodo olistico non basato sulla psicologia che è specifico e rigoroso nella sua applicazione.

Ma che cos’è ?

E’ un protocollo che ti guida passo-passo a fare una sessione energetica-emozionale per supportare le persone che ne hanno bisogno.

KERD (Kinesiologia Emozionale RD) è un metodo che racchiude 25 anni di conoscenze in ambito olistico e 20 anni di lavoro sulle persone con centinaia e centinaia di tecniche e metodi.

Le  testimonianze che ogni giorno riceviamo da chi frequenta anche solo il primo livello di KERD sono molto positive e questo ci testimonia che questo metodo funziona e che è in grado di sbloccare emozionalmente le persone che usufruiscono dei trattamenti di un operatore o di chi la apprende e la applica per passione.

Perché su alcune persone, i TRATTAMENTI OLISTICI NON hanno l’effetto positivo che dovrebbero avere ?

Se sei un Operatore Olistico, del Benessere o altra figura di aiuto alle persone:

Ti sei mai chiesta/o come mai certi massaggi e certi trattamenti così efficaci in alcuni casi, non hanno quasi effetto in alcune persone ?

Se sei un cliente o una persona che usufruisce ti trattamenti olistici:

Vuoi capire perché nel tuo caso non ha funzionato come speravi ?

“CONOSCERE TI EVITA FUTURI ERRORI E FALLIMENTI”