A tutti piacerebbe sentirsi liberi di fare, di muoversi, di essere se stessi in ogni situazione che viviamo.

Riusciremmo ad esserlo, se non costruissimo solide barriere robuste come muri.

Queste barriere, prendono il nome di Credenze Limitanti…che per altri versi altro non sono che le nostre Verità Soggettive Interiori.

Al contrario di quello che normalmente la maggior parte delle persone pensa, nella nostra mente prima si creano le nostre Verità Interiori, le nostre Credenze Subconsce, le nostre Convinzioni…poi sono loro a creare la Vita che viviamo e che abbiamo.

 

UNO DEI BISOGNI DELLA MENTE UMANA

Si, perché uno dei bisogni della nostra mente è quello di rimanere il più coerente possibile tra quello che pensiamo ed esprimiamo di noi stessi, sotto forma di comportamenti e azioni, con quello che abbiamo dentro.
Con ciò che abbiamo in profondità e che esprime la nostra programmazione emotiva-mentale.

 

Avendo la necessità che il “dentro” corrisponda al “fuori” e che il fuori corrisponda al dentro, mettiamo in campo 2 cose fondamentali con cui ci roviniamo la vita giorno per giorno:

  1.  Le nostre verità interiori, fanno da FILTRO verso ciò che viviamo e ci rendono “invisibili” agli occhi e “inudibili” alle orecchie, tutto quello che non può o non è a conferma delle nostre Verità Soggettive Interiori.

Se abbiamo decretato dentro di noi che “la vita è dura è difficile”…nelle situazioni in cui palesemente non lo è, non vediamo quello che sta succedendo di bello, di  leggero, di affascinante in quel momento.

E’ come se quell’aspetto ci venisse censurato.
Quindi non possiamo vedere nulla in modo cosciente se noi per primi non crediamo o non siamo convinti che possa esistere.

Da qui puoi comprendere che per qualunque cosa tu abbia stabilito la tua Verità Soggettiva Interiore, hai dei paletti, delle resistenze, dei freni, dei filtri che non ti permetteranno di vedere l’esistenza di qualcosa che va al di là della tua convinzione.

In questo modo, ti neghi ogni possibilità di migliorare la tua vita o anche un solo aspetto di essa, se questo significa dover trovare una soluzione che è fuori dal recinto delle tue Verità Soggettive Interiori.

2. Dovendo corrispondere a quello che siamo dentro, faremo tendenzialmente solo scelte e azioni che ci manterranno in allineati con quello che abbiamo dentro.

 

Quindi se la scelta che dobbiamo fare riguardo al nostro futuro è quella di trovare un lavoro più soddisfacente per far vivere meglio noi e la nostra famiglia…ma tra le nostre “Verità Interiori” abbiamo che:

– “Chi si accontenta gode!”
– “La sofferenza e la sopportazione aiutano a crescere ed essere figli di Dio (o qualunque altro tra gli Dei)”
– “Nessuno ti regala niente o ti offre niente per niente”
– “Tutte le cose sono belle solo all’inizio perché poi….”

Puoi comprendere come queste, saranno e faranno da DIVIETO INTERIORE per raggiungere il risultato di cercare un lavoro più gratificante e più soddisfacente.

In questo modo Paolo (nome di fantasia) non potrà aiutare a vivere meglio e più degnamente sua moglie e i suoi 2 bambini e questo lo farà convivere con una frustrazione di fondo per non aver dato loro un futuro migliore.

 La sua stima di se come uomo, verrà messa sotto esame da se stesso….fino a creare delle nuove Verità Interiori Soggettive e Limitanti che lo porteranno a sentirsi ancora “con meno valore” !

E’ NECESSARIO RISCRIVERE LA TUA STORIA INTERIORE E LA SUA PERCEZIONE

Per riscrivere il tuo copione interiore è di solito necessario e consigliato il “lavoro” con un professionista, con un Operatore che sappia accompagnarti e favorire il ritorno di nuovi equilibri energetici e della microelettricità neurologica del corpo.

In alternativa, in questo momento, ogni volta che ti accorgi di avere un pensiero limitante che ti sta restringendo il campo d’azione così come lo ha fatto in tante altre situazioni in passato, inizia a metterlo in dubbio.

 

Chiediti:
– “E’ veramente questa l’unico modo per fare quello che voglio fare ?”
– “Ho mai sentito dire di persone che hanno fatto questo diversamente con ottimi risultati finali ?”
– “E’ mai successo il contrario di quello che pensavo accadesse prima di fare una certa azione ?”
– “Posso avere la certezza assoluta al 1000% che le cose andranno così ?” 

Se alla precedente, la risposta è NO

– “Quindi posso anche iniziare a credere che le cose potrebbero avere anche un altro risvolto ?”

 

Goditi la vita!
Esci dalla prigione interiore e gioisci della Libertà ritro

ENTRA NEL GRUPPO FACEBOOK RISERVATO

dove puoi trovare più materiale GRATUITO sul TEST KINESIOLOGICO DI PRECISIONE  e sulla KINESIOLOGIA EMOZIONALE RD